• Paasc Logosm2
  • Spettacolo2017
  • 327spettacolorid2
  • Pittura
  • Cameretta5
  • Lab Sushidolce
  • Borse
  • Campi Estivi 17
  • Campiestivi Pittura
  • Mosaico

Musica metodo Gordon bimbi 0-2 anni - Musica metodo Orff Schulwerk 3-5 anni

 Corso di Musica metodo Gordon per bambini 0-2 anni. 

 Corso monosettimanale

I primi anni di vita del bambino costituiscono un periodo fondamentale per lo sviluppo dell’attitudine musicale oltre che una finestra di apprendimento irripetibile. Studi e ricerche affermano che sin dalla nascita il cervello del bambino lavora per costruire i propri linguaggi, conquistando progressivamente la capacità di comprendere, d’interagire, di muoversi, di parlare, di relazionarsi. Compito dell’adulto è assecondare la predisposizione innata a crescere e di creare un ambiente ricco e stimolante in cui il bambino possa sperimentare codici e abilità.

Il corso di Musica che si propone si basa sulla “Music Learning Theory” di Edwin E. Gordon, musicista e professore di musica presso la Michigan State University. Egli, in oltre 40 anni di ricerche, svolte in diverse università americane, ha elaborato una teoria basata sull’assunto che la musica può essere imparata secondo gli stessi meccanismi di apprendimento della lingua materna. Le sue ricerche infatti dimostrano che l’ambiente musicale incide profondamente, nei primi anni di vita, sulla capacità di capire e apprendere la musica. Il corso è quindi stato concepito allo scopo di far vivere al bambino un’esperienza che lo porterà ad arricchire con la musica il proprio patrimonio espressivo. La voce e il corpo in movimento saranno gli strumenti di produzione di melodie e ritmi senza parole composti specificamente per lo sviluppo musicale del bambino in giovanissima età.

Le lezioni hanno la durata di 30/40minuti e vengono svolte, una volta alla settimana, da un insegnante abilitato e di grande esperienza come Marianna Spatola. L’atmosfera, durante gli incontri, sarà libera, rilassata, piacevole e permetterà ai bambini di immergersi in un universo sonoro fatto di voce cantata e movimento fluido. In questo contesto, egli è naturalmente sollecitato ad ascoltare, a esprimersi attraverso il corpo, a interagire con l’operatore, a costruire la comprensione del linguaggio musicale e, infine, a parlare questo linguaggio. Inoltre, gli accompagnatori avranno occasione di imparare attività musicali che col tempo potranno costituire un importante repertorio di gioco da rivivere con i bambini.

Che cosa si impara?

Fare musica a questa età significa fornire un ambiente in cui il bambino sviluppa una serie di competenze:
sentire e muovere armoniosamente il proprio corpo (fondamentale per lo sviluppo del senso ritmico).
Ascoltare e dialogare musicalmente attraverso canti senza parole (le parole non vengono usate perché distoglierebbero l’attenzione dalla musica).
Formare prime rappresentazioni mentali della musica.
Entrare in relazione con l’operatore e gli altri bambini.

Che cosa si fa?

L’operatore espone ai bambini un ventaglio ricco e differenziato di materiali musicali:
canta melodie in differenti modi: maggiore, minore, misolidio, dorico, eolico, frigio, lidio e locrio.
Canta brani ritmici basati su metri regolari e irregolari.
Si muove e danza mentre canta.
Crea dei momenti di silenzio per favorire l’interiorizzazione e/o l’intervento attivo dei bambini ed è attento alle risposte verbali e non verbali dei bambini, si aggancia a queste per costruire gli elementi chiave del dialogo musicale.L’attività proposta è rivolta ai bambini della scuola dell'Infanzia (3-5 anni). Il progetto mira a sensibilizzare ed educare alla: musicalita’ e cultura musicale, vocalità singola e corale, senso ritmico, uso dello strumentario Orff, interrelazione creativa, socialità, coordinazione motoria e danza. IN UNA PROSPETTIVA DI CONTINUITA’ “VERA” TRA SCUOLA PRIMARIE E SECONDARIA in funzione delle nuove normative per l...’accesso agli studi musicali accademici che richiedono l’opzione di una Scuola ad indirizzo musicale per l’accesso al Conservatorio. Gli obiettivi che ci prefiggiamo sono: fornire ai bambini gli strumenti di base per comprendere, riprodurre ed interpretare in maniera strutturata e consapevole un repertorio musicale edito, in assoluta improvvisazione una volta acquisiti i parametri fondamentali, le competenze teoriche e tecniche di performance. Fornendo le basi per la costruzione di una coscienza musicale, la creazione di un proprio personale repertorio d’ascolto, riconoscere i diversi stili e le diverse forme di espressione musicale, cogliere ed apprezzare le sfumature che contraddistinguono ogni genere musicale.

CORSO DI MUSICA METODO ORFF SCHULWERK per bambini di 3-5 anni

Corso monosettimanale

L'attività è mirata alla esperienza di lavoro “di” gruppo, a migliorare la capacità di cooperazione armonica “col” gruppo, nonché allo sviluppo della propria individualità artistica “nel” gruppo. I bambini impareranno a: .​riprodurre verbalmente, pattern ritmici in diversi metri, e trasferimento sul proprio corpo con l’ausilio body percussion. · ​Intonare pattern tonali che approcciano a melodie o brani musicali specifici · ​Familiarizzare con scale, modi musicali e stili interpretativi · ​Riprodurre una melodia ad imitazione, memorizzarne porzioni o la totalità · ​cantare ed interpretare in coro (unisono, canoni vocali e polifonie) .​suonare con competenza lo strumentario percussivo e melodico (Strumentario Orff ed etnico) · coordinare l’intervento vocale e ritmico curando gli attacchi e la dinamica . ​eseguire orchestrazioni strumentali (ritmico – melodiche) edite ed improvvisate con strumenti (melodico/ritmici) e BODY PERCUSSION · Strutturare logicamente una performance di danze intervenendo attivamente sulla coreografia una volta esplorate le potenzialità del proprio corpo in sintonia con L’ESTETICA della performance.

La metodologia con cui si intende procedere fa riferimento all’esperienza dell’Orff Schulwerk, con particolare accento sull’approccio antropologico all’insegnamento, dove il bambino viene riconosciuto come un’individualità inserita in uno specifico ambiente/contesto, capace di esprimersi attraverso nella sua totalità in quanto ESSERE emotivo, cognitivo e fisico. La metodologia viene supportata nella sua fase di progettazione e nella fase operativa da elementi della teoria dell’apprendimento musicale di E.Gordon (Learnig music theory).